RUN with the SUN

103282273_1240337159474597_4452201682384903193_o
.
Provate a pensare quante volte vi han detto di non correre sotto il sole. Quanti articoli, consigli, eppure il sole è vita, energia.
E quindi che fare?
E quindi come sempre, come in tutto…dipende. Regole assolute, dogmi, non ce ne sono. E chi ve li propina, semplifica banalmente.
Quando con Danilo Goffi e Dario Marchini di Corro Ergo Sum, abbiamo pensato di organizzare una corsa distanziata, di 10 km, è venuto in mente associare corsa e sole, visto che la data, da sola – 21 giugno – ci suggeriva “solstizio d’estate”.
L’idea di Dario è stata di correre non “sotto”, ma “con” il sole, dall’alba, fino al tramonto.
Partenza libera, nessun assembramento in luogo preciso, nessun colpo di pistola, e nemmeno uno striscione d’arrivo.
Semplicemente 10km, dove e come si voleva.
Tante volte ci siamo domandati perchè alcuni eventi funzionino, e altri no. A volte è difficile capire le logiche.
Questa volta però forse una risposta per il successo speciale di questa idea c’è, ed è semplice: la gente vuole correre all’aria aperta, libera, interpretando una 10 km (ma poteva essere qualsiasi distanza) alla propria maniera. All’alba, sotto il sole a picco, al tramonto, al mare, in città, in montagna. Si chiama libertà. E la libertà ci è mancata molto.
Siete stati più di 300, un numero sbalorditivo per una cosa che doveva essere “tra amici” e che alla fine invece si è aperta a tutti, gratuitamente.
Ci avete dato un altro “perchè” da perseguire: perchè è un’idea semplice, facile, per tutti. Ecco il “perchè” della Run with the Sun.
Grazie agli amici di New Balance, arriveranno anche dei premi per chi si è distinto, a nostro insindacabile giudizio. Anche se siamo sicuri che vi troverete d’accordo con la logica delle premiazioni. Non c’è un più veloce, non c’è un più lento. C’è un “più lontano”, un “più originale” e diversi altri. Una classifica che raggruppa tutti i partecipanti la trovate QUI.  Tutti coloro i quali hanno condiviso il loro risultato, chi non lo ha fatto perchè non gli interessava, chi si è dimenticato l’orologio, chi semplicemente ha messo il pettorale, e niente di più.
Tutto questo è stato BELLISSIMO e noi siamo felici che vi sia piaciuto.
Grazie!
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *