Il Maestro della Maratona, ti accompagna sotto le 3 ore

layout_landing_pagr_break_3_danilo2 .
Uno dei sogni del maratoneta non professionista, è riuscire a finire la Maratona sotto le 3 ore.
 .
In un panorama di praticanti che sì, si sta allargando, ma il livello medio dei tempi invece si alza, è arrivato il momento di riportare la performance al centro.
Alla Maratona di New York – evento simbolo del movimento dei 42km – il numero di atleti che riesce a finire sotto le 3 ore, si assottiglia: sempre meno maratoneti riescono a terminare sotto la fatidica soglia delle 3 ore.
  .
È stato così che Danilo Goffi, con la sua squadra tecnica di almostthere, ha pensato che fosse arrivato il momento di rimettere a fuoco l’elemento centrale di una gara che è la performance. Finire la Maratona è sì importante, ma non si può dimenticare che il fascino di questa gara resta “correre alla massima velocità per 42km e spiccioli”.
E poi, come dice Mauro Covacich, “la Maratona è un’arte marziale”. E in ogni arte marziale hai bisogno di un maestro. Questo maestro deve conoscere l’arte, deve averla praticata ai massimi livelli, deve conoscere anche i più piccoli segreti e soprattutto deve amare l’insegnamento. Il ritratto del maestro perfetto risponde al nome di Danilo Goffi.
.
È su questi presupposti che nasce una nuova sportbox Breaking3h, dedicata a chi sogna di finire una Maratona sotto le 3 ore, portandosi a casa un risultato che con quel “2” davanti nel tempo finale, che lo avvicina ai grandi campioni di questa gara leggendaria, la regina dell’atletica.
 .
Ma da dove si parte per costruire un risultato importante come finire la Maratona sotto le 3 ore?
Prima di tutto dallo stato generale dell’atleta. I suoi tempi di riferimento, la sua carriera sportiva, le condizioni tecnico atletiche sono tutti elementi che vogliamo conoscere in una prima anamnesi generale che serve a valutare se l’atleta è abile, anzi candidabile, a puntare a un risultato di questo livello. In Maratona non c’è nessun risultato garantito: puoi essere in perfette condizioni, aver seguito il programma, aver fatto la rifinitura come si deve, e all’ultimo un imprevisto può mettere a repentaglio obiettivo e risultato. Ma promettere a un runner che ha corso al suo meglio la Maratona in 4 ore, che  riuscirà a stare sotto le 3 ore, è una bugia, perchè il percorso va affrontato con serietà, ovvero progressivamente. In Maratona i miracoli non esistono.
 .
Arriviamo appunto al programma di allenamento che sarà costruito “su misura”. Le tabelle saranno preparate su base settimanale, a blocchi mensili. Ma il vero plus dipende dall’atleta, e dai suoi resoconti, condivisi con l’allenatore. Tanto più il runner riuscirà a restituire i risultati dei suoi allenamenti, in termini di prestazioni, ma anche di sensazioni, tanto più Danilo Goffi sarà nelle condizioni di costruire un programma veramente su misura. Ed eccoci a un punto cruciale del nostro metodo: avere un allenatore e non costruire un percorso di vicinanza, di confronto, di ascolto reciproco, è tempo e denaro sprecato. Sia per il runner che per l’allenatore. Quello che esigiamo è una collaborazione stretta tra runner e allenatore, basata appunto su una relazione vicina, continua. La differenza con altri programmi la facciamo qui.
.
L’atleta per confrontarsi con Danilo Goffi  il suo staff, avrà quindi la possibilità di:
  • chat open (whatsapp)
  • webinar via zoom settimanale di gruppo (1 ora)
  • gruppo privato su facebook per confrontarsi con gli altri atleti del programma
  • allenamenti sul campo (Milano, eventualmente in base al numero di atleti, anche in altre città)
Danilo Goffi c’è, sempre, pronto, presente, attento. Ma se il runner non è allineato, il programma salta. Danilo Goffi preparerà decine di atleti e deve poter dedicare le attenzioni solo a chi è dedito, accurato, preciso. In una parola, presente.
 .
A lato del programma andremo aggiungere una serie di attività collaterali che completeranno la preparazione per correre la Maratona sotto le 3 ore.
  • tutorial di ginnastica funzionale
  • tutorial di tecnica di corsa
  • materiale didattico
  • consigli del nutrizionista
  • consigli del massoterapista
  • storytelling di altri runner
Il programma che abbiamo costruito durerà 6 mesi. Solo in pochissimi casi accetteremo candidature “tardive” e comunque non più brevi di 4 mesi, 16 settimane. Il minimo per un lavoro specifico per runner evoluti, ma non ancora d’elite, come chi ha corso sotto le 3 ore una Maratona.
:
Con questo percorso si arriverà al giorno della gara, la Maratona di Milano 2021. Una gara velocissima, studiata per essere la Maratona più veloce d’Italia (2:04:46, best time di sempre in Italia, stabilito nel 2019), e comunque con pacer speciali organizzati da almostthere per tutti i runner sotto le 3 ore. Nel 2018 i nostri pacer, giusto per raccontare una storia emozionante, hanno portato Helena Loyo a conquistare il tempo di qualifica per i campionati europei di Maratona.
almostthere nel villaggio della Maratona di Milano, allestirà un’area ospitality dedicata per i runner del progetto breaking3h, dove naturalmente ci si potrà confrontare con Danilo Goffi, e prepararsi come si deve per la gara. Dopodichè, in griglia, con i nostri pacer. E… Buona fortuna.
.
Breaking3h è tutto questo.
Se pensi di avere le qualità per aderire al programma che prevede anche il pettorale per la Milano Marathon 2021, acquista qui la tua sportbox.
.
Se vuoi essere sicuro di essere candidabile, ma non ne sei sicuro scopri qui se invece hai le abilità e quindi vale la pena mettersi in gioco, per provare a entrare nell’elite dei Maratoneti, quelli che abbattono la barriera del “3”.
.
Breaking3h is almostthere
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *